flay

Solo sogni

Ero in una stanza barocca insieme a una  tizia che sembrava Elvira la vampira e a un mio vecchio amico diventato prima nemico e adesso solo l\’ennesimo estraneo da cui stare alla larga.
 Elvira, la vampira, sembrava propriamente intenzionata a farmi un bel pompino e decidiamo così di mandar via il vecchio amico, fuori dalla stanza, non appena Elvira lo chiude fuori, egli (esso ancora meglio) viene fagocitato da un mostro fatto di nulla e oscurità varia ed eventuale.
Io dico a Elvira che in fondo il tizio se lo meritava perchè non era un innocente e le dico, tornando a noi, neanche tu mi sembri poi troppo innocente, come tizia.
Di lì lo scatafascio, niente più pompa perchè mi rendo conto che mi voleva giusto sedurre per boh, ottenere i miei poteri, al che lei mi conferma che si, sono Ra, e che boh, la lite tra me e lei, con relativa separazione definitiva è inevitabile.
Inevitabile.
La sconfiggo in qualche modo oppur solo l\’abbandono, dopo apro la finestra e incontro uno dei miei uomini, scagnozzi, soldati come vi pare di chiamarli, insieme ci trasformiamo in due volatili non meglio identificati anche se spero fossero due rapaci e niente, voliamo via, rischiando tra l\’altro di sbattere contro i fili dell\’alta tensione mentre attraversiamo entusiasti una striscia di arcobaleno dipinta lì dall\’architetto dei miei sogni, mente e cuore fusi insieme per portare sullo schermo d\’inner vision  robe che comunque mi danno spesso da pensare.
Tutto qui.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: