Senza categoria

un\’orgia infinita di corpi che non esistono, coadiuvata dal fresco impellente a provenire dagli alberi

strisciamo gli uni contro gli altri, ancora e per sempre, dissociativi e psichedelici per sentirtela nel culo, l\’immortalità.


può tutto questo forse un giorno avere fine? Ne dubito, ma ci spero.

Standard
Senza categoria

mind maze

novità sensazionali di un\’impellenza esorbitante
morte! morte a puntate!
divinità cangianti danzano afone sopra i confini del niente
vita si, ma solo a rate

labirinti cosmici impiantati dentro al cranio di chi non vorrebbe starci a pensare
nudità bislacche, dolcezza equiparabile.

ascolto solo le note della nevrosintassi euclidea, finalmente pazzo, libero, scevro dal tuo mero contesto…



Standard