Senza categoria

 una volta scesi tutti i centotrentasette scalini.

in trance automatica apri\’ la porta.
davanti a me un trionfo d\’aura luminosa.
poi il giardino delle proporzioni inverse.
(ruba ancora,all\’alba,nel cuore)
con al centro il tempio della gravita\’ azzerata.
dio e\’ antimateria.
otto guardiani mistici, cazzeggiano beati nel giardino,
godendosi il fresco
all\’ombra dell\’albero di scintille.
la fame si abbevera al concetto dei frutti fluttuanti,
e la sete mangia fumo.
mentre raggio elettrico ti divide in due il cervello con una carezza
mi alzo in piedi e con un grido spastico invoco il padre:

DAGOTH URR!!!

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...