ipnotizzato da meccaniche aliene al logos rappreso in grappoli e grumi esadecimali

concedo alla realtà la possibilità di non esistere, preferendole di gran lunga

impressioni sfuggenti che bucano, lacerando, il velo stesso del tempo che si ritorce su se stesso.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...